Storia

  • 1932

    Agli inizi degli anni ’30, in Campodarsego, Italia, Carraro nasce grazie alla naturale evoluzione di un’intuizione: trovare soluzioni per migliorare la qualità della vita e del lavoro di chi opera quotidianamente nell’agricoltura.Da qui l’azienda crea la prima auto-seminatrice.
  • 1950

    A partire dagli anni '50 la società entra nel mercato dei trattori agricoli, con la produzione nel 1958 del primo trattore con il marchio "Tre Cavallini". Proprio in questo periodo l’azienda si trasforma grazie allo spirito imprenditoriale di Mario Carraro, che man mano ne prende la guida.Lo sviluppo dei mercati determina una rapida evoluzione tecnologica dei trattori Carraro, che rapidamente assumono una configurazione evoluta e divengono a quattro ruote motrici.
  • 1977

    Carraro s.p.a. di Campodarsego (PD) trasferisce la produzione di trattori e macchine agricole a Rovigo, per concentrarsi sul nuovo core business: i sistemi integrati di trasmissione per macchine agricole e movimento terra. Nasce così Agritalia.
  • 1983

    Agritalia si evolve: dalle macchine agricole – seminatrici, frese ed erpici – passa alla produzione di trattori contrassegnati dallo storico marchio dei tre cavallini, dopo la completa dismissione del processo da parte di Carraro s.p.a.
  • 1989 - 2005

    Nel 1989 viene trasferito a Rovigo l’assemblaggio delle trasmissioni agricole per trattori speciali, componenti strategicamente determinanti per la produzione di Agritalia. L’anno successivo nasce il trattore Carraro Agri-X. Negli anni successivi Agritalia cresce in dimensioni e capacità; lo stabilimento viene rinnovato e i flussi logistico-produttivi vengono adeguati alla necessità di aumentare i volumi. Altri due modelli vengono prodotti prima dell’attuale Agricube. Nel 1996 nasce il trattore specializzato Agri-up. Il modello AgriPlus risale invece al 2005.
  • 2010

    Viene rilanciato il nuovo trattore a marchio Carraro, serie Agricube, disponibile oggi nelle sei configurazioni: Frutteto, Frutteto Largo, Frutteto Basso, Vigneto, Vigneto Largo e Vigneto Largo Basso. La tecnologia è nuova e il design è totalmente rinnovato.
  • 2014

    Nasce il Museo del Trattore dedicato a Oscar Carraro, che espone alcuni prodotti che simbolicamente hanno scandito il successo dell'azienda negli anni ’60 e ’70.
  • 2016

    Accanto all’ormai affermata gamma di trattori Agricube, Carraro Tractors rafforza la propria presenza all’interno del mercato dei trattori speciali con l’introduzione della nuova Serie K, una gamma di trattori compatti dalla linea accattivante e pulita.
  • 2017

    Lancio della nuova gamma di trattori Carraro Agricube con motorizzazione Stage IIIB. Il nuovo motore non è l’unica novità, la nuova serie è rinnovata nel design: taglio più moderno, tono di grigio più caldo, grafiche che alleggeriscono la struttura del cofano e banda tricolore per rendere ancora più evidente l’eccellenza del Made in Italy. Inoltre, grazie al contatto diretto con gli utilizzatori dei mezzi agricoli, Carraro ha sviluppato nuove soluzioni di prodotto e varianti in grado di rispondere alle diverse esigenze degli utenti finali nei vari contesti di lavorazione.